Versione Italiana english version
   
 
 
 
   
 
   

Olio Extravergine Carboncella

 
Condividi su facebookScarica e stampa

Codice Prodotto: A-1071

Capacità:
Bottiglia Futura 500 ml

Confezione:
Scatola di cartone con 6 bottiglie, dimensioni 18 x 12 x 30, peso: 4,2 Kg.

Ingredienti:
Olio extra vergine di oliva della Sabina estratto a freddo monovarietale "Carboncella".
 
Monovarietale "Carconcella":
L’olio “monovarietale” è ottenuto dalla frangitura di una sola varietà di olive: la Carboncella. Questo cultivar è sempre più raro sia per la lenta crescita dell’albero che impiega tantissimi anni prima di andare in  produzione sia per la difficoltà della raccolta che può essere fatta solo manualmente. La Carboncella è  un cultivar reperibile solo nell’antica regione storica del Lazio chiamata Sabina. Trasferisce all’olio un sapore antico di frutto molto intenso con un retrogusto di mandorla amara. Olio di Carboncella ha buon fruttato armonico, amaro e pungente, di colore verde intenso, con elevato contenuto in polifenoli e clorofille.

Lavorazione:
La lavorazione di questo cultivar è molto dispendiosa. L’ulivo di carboncella è sensibile al freddo, le gelate invernali, se eccessive, comportano una abbondante caduta delle foglie rallentando ancora di più la già lenta crescita dall’albero. La raccolta non può essere fatta con mezzi meccanici poiché i moderni abbacchiatori distruggono i delicati germogli pregiudicando fortemente il raccolto dell’anno successivo. La siccità estiva, se eccessiva, fa soffrire particolarmente l’ulivo di Carboncella che si difende espellendo prematuramente il  frutto. Infine è da dire che le olive che giungono a maturazione sono tenacemente attaccate ai rami quindi la raccolta è lenta e dispendiosa. Malgrado questi enormi svantaggi abbiamo scelto di tornare alla coltivazione accurata di questa varietà poiché l'olio che ne deriva è di qualità superlativa. 

Stoccaggio e Imbottigliamento:
L’olio uscito dal mulino viene filtrato con filtro a cotone per eliminare la così detta "posa" che altrimenti sedimenterebbe in cisterna mettendo a rischio la qualità del olio. Successivamente è immagazzinato in silos di acciaio inox a chiusura ermetica ed in atmosfera di azoto per evitare il contatto con la luce e con l'ossigeno tanto dannosi alla salute dell'olio. Il prodotto viene imbottigliato solo all'occorrenza evitando la giacenza in bottiglia già da molto tempo prima della messa in commercio. Pur effettuando una lavorazione per lo più artigianale, l’Azienda rispetta ed avvalora tutte le misure igenico-sanitarie previste allo scopo.

Conservazione:
Ai fini di una conservazione ottimale deve essere conservato in ambiente fresco e asciutto e non deve essere esposto ai raggi solari. Il prodotto a dette condizioni si conserva bene anche dopo aperto.

Degustazione
Gli antichi contadini lo chiamavano “l’Olio Estivo” perché ancora a giugno conservava il sapore di frutto appena franto. Questo olio risulta speciale già dall'olfatto poiché si avvisa subito il sentore di frutto fresco. All’assaggio si avverte un accentuato sentore piccante poi dolce infine retrogusto di mandorla amara.  
È comunque importante ricordare una regola basilare, valida per ogni altra associazione gustativa: i sapori delicati richiedono oli delicati, viceversa i sapori forti richiedono oli forti e decisi. Poiché l’olio di carboncella ha un sapore abbastanza fruttato gli abbinamenti giusti sono con quei cibi dal sapore marcato:  carni rosse, selvaggina e zuppe. Tuttavia agli amanti dell’olio “vero” consigliamo vivamente un uso a freddo su tutte le pietanza agendo magari sul dosaggio.